sabato 21 dicembre 2013

Vitello trifolato alla bolognese

 





Ingredienti (8 persone)
1       kg. di noce di vitello tagliata a fettine sottili (tipo  scaloppe)
200   gr.  prosciutto crudo di Parma
10     patate di media grandezza
200   gr. di parmigiano tagliato a lamelle
2       tartufi di Savigno (o altra provenienza)
1       bicchiere olio  di oliva evo
80     gr. burro
         sale , pepe  qb

Procedimento:
In un contenitore condire le fettine di vitello con olio,burro fuso,sale pepe.
Lessare le patate in acqua salata lasciandole sode e poi spellarle, affettarle a rondelle e condirle come  la carne.
In una teglia da forno imburrata, stendere uno strato di patate, ricopritelo con proscutto crudo tagliato a listarelle, sovrapponete poi le fettine di vitello e completate con un ultimo strato di patate che coprirete con fiocchi di burro e  lamelle di parmigiano.
Coprite la teglia con carta da cucina e lasciare cuocere per circa mezzora a 180°.
Togliete la carta e lasciare cuocere per altri 10 minuti in modo che le patate si colorino e facciano una leggera gratinatura,
Sfornate e aggiuntete sotili lamelle di tartufo bianco che a contatto col calore si sciogliera' un po' e rilasciera' un sapore e profumo idilliaco....
Buon appetito  e Buone feste .


martedì 10 dicembre 2013

Spuma di mortadella

 





La spuma di mortadella e' un composto che serve per diversi utilizzi:
Per tartine  come antipasti, per snack su pane da sandwich,  crostini caldi ecc...
E' una ricetta tipica Bolognese , e, da bolognese ve la descrivo e ve la consiglio
perche' risulta bella cremosa ed anche gustosa.

Ingredienti:
100 gr.   mortadella
100 gr.   ricotta
1            cucchiaio di parmigiamo
1            cucchiaio di panna liquida

Procedimento:

Tritare finemente la mortadella, aggiungere la ricotta ed il parmigiano quindi mescolare bene fino ad ottenere un' impasto omogeneo e non grumoso.
Aggiungere la panna liquida e frullare il tutto per ottenere una bella spuma cremosa facilmente spalmabile.
A piacere si puo spalmare anche su crostini caldi leggermente imburrati.

sabato 30 novembre 2013

Torta Ricciolina o (torta di tagliatelle)



E' una torta tipicamente Emiliana , abbastanza laboriosa ma alla fine decisa-
mente buona.
Buon lavoro.

Ingredienti:
Per pasta frolla:
250   gr. farina
100   gr. zucchero
1       uovo
80     gr.  burro
1       cucchiaino di lievito in polvere
1       pizzico di sale

Ingredienti per la farcitura:
400    gr.  mandorle
180    gr.  zucchero
100    gr.  di cedro ed arancia canditi (misto)
200    gr.  burro
50      gr. zucchero vanigliato
          liquore  sassolino  o  mandorla  amara
80      gr.  amaretti  (facoltativo)

Per la sfoglia  (tagliatelline) :
200    gr. farina
2        uova

Procedimento:
Preparare la sfoglia o sulla spianatoia o nell'impastatrice.
Lasciare riposare l'impasto coperto con un canovaccio e dopo un'oretta tirare la sfoglia o col mattarello e con nonna papera .
Stendere le tagliatelline molto sottili su un canovaccio e lasciarle asciugare.
Per la pasta frolla  mescolate tutti gli ingredienti nell'impastatrice o su una spianatoia  farina  uova ecc. ed impastare bene, lasciare riposare per un'oretta in luogo fresco.
Per la farcitura... tritare finemente  i canditi, le mandorle, gli amaretti (a piacere) poi unite il tutto in una ciotola, aggiungere lo zucchero, 150 gr. di butto fuso ed un po' di liquore (a piacere) fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Stendere la pasta frolla , imburrare una teglia e foderarla con la pasta frolla.
Versare all'interno il composto e livellarlo bene .
Mettere le taglioline sopra alla  torta  preparata , cospargere col burro fuso rimasto e lo zucchero vanigliato.
Coprire la torta con carta da forno  e metterla  in forno per 30 min. a 170 ° a meta' cottura, togliere la carta per fare indorare le tagliatelline quindi , spolverizzare con un po' di zucchero a velo.

Fine... un po' lunghina  he ? pero preparandosi prima tuto quello che occorre alla  preparazione finale ci si trova avantaggiati...








giovedì 21 novembre 2013

Rotolo di Carpaccio farcito

 




E' un secondo che di solito viene ben gradito , si puo' preparare prima dell'utilizzo
quindi molto comodo  per quando necessita... e' buono e si cuoce in pochissimi minuti, provatelo se vi incuriosisce e poi ditemi il vostro parere.

Ingredienti:
Fettine di carpaccio di manzo
Funghi porcini cotti con olio prezzemelo, aglio sale q.b.
Prosciutto crudo
Parmigiano a scaglie
Fettine di asiago o lerdamer o Emmenthal ( a piacere)

Quantitativi li decidete voi a secondo della grandezza che vorrete preparare.

Procedimento :
Stendere le fettine di manzo su una carta da forno,  una vicinissimo all'altra in modo da non lasciare passaggi del ripieno.
Stendere sulla carne fettine di prosciutto crudo anche qui vicine l'una all'altra da chiudere bene.
Stendere i funghi porcini cotti,  uniformemente
Sovrapporre scaglie di parmigiano
Per ultimo chiudere con fettine di formaggio.
Arrotolare ben stretto aiutandosi con la carta da forno.
Man mano che si forma il rotolo (ben stretto) togliere la carta da forno.
Avvolgere  nella pellicola sempre cercando di tenere ben stretto il rotolo e metterlo
in freezer.
Quando lo vorrete utilizzare, lasciarlo scongelare non totalmente , in una consistenza che si riesca a tagliarlo a fettine di circa  1 cm 1/2- metterle in una padella antiaderente con un po' di olio evo e cuocere da un lato e dall'altro velocemente.

Servirlo con  insalatina di misticanza  condita con olio ed aceto balsamico.Opp. con patatine lesse a fettine...
Buon appetito

martedì 19 novembre 2013

Prosciutto cotto caramellato

Avete mai assaggiato il prosciutto cotto caramellato? Bè...io no, ma domenica, a casa di amici, ho avuto il piacere di poterlo gustare; inizialmente non ne ero tanto attratta ma quando ho preso il primo boccone ne sono rimasta entusiasta!
E' particolarissimo, di certo l'accostamento dolce/salato deve attirare, e questa ricetta, che mi sono fatta prontamente dare, mi piace, così oggi la voglio pubblicare. Poi sappiatemi dire, quando avrete modo di provarlo, se vi sarà piaciuto.

Intanto ecco gli ingredienti.

-     500 g di prosciutto cotto affumicato in un solo pezzo
-  100 g di zucchero
-  chiodi di garofano
-  250 g di aceto di vino
-  pepe in grani
-  1/2 litro di brodo
-  2 bicchieri di sherry.
 
 
Mettete il prosciutto in una pentola, coprite di acqua fredda e portate a bollore, abbassate la fiamma e cuocete per 2 ore.
Scolate il prosciutto, togliete la pelle, picchettatelo con i chiodi di garofano e mettetelo su una placca da forno, spalmatelo con 50 g di zucchero e fatelo caramellare in forno per mezz'ora. 
In un pentolino fate bollire l'aceto, unite il pepe in grani, il brodo e fate sobbollire. Poi caramellate in un pentolino lo zucchero rimasto, versatevi il brodo, unite lo sherry e fate restringere la salsa con cui coprirete il prosciutto affettato.

Servitelo a fette e come accompagnamento potete servire delle semplici patate bollite.

domenica 10 novembre 2013

Treccia dolce

Buona domenica a tutte! L'altro giorno mi sono cimentata in una ricetta vecchissima, era in un 'antico' quadernone ad anelli dove, nel corso degli anni accumulavo le ricette che trovavo in giro dalle riviste o passate dalle amiche. Avevo voglia di un dolce morbido, da poter infilare nello zaino di mio figlio al posto delle solite merendine confezionate e questa treccia mi è sembrata la soluzione giusta.
Io ho raddoppiato le quantità, quindi è venuta bella grande e mi sono divertita non solo a farla a forma di treccia, ma anche dandogli altre forme, come quella a ciambella per esempio, più adatta per il mio cucciolo.
Ora vi do le dosi ^_^

250 gr di farina
un uovo
30 gr di zucchero
60 gr di burro
20 gr di lievito di birra
la scorza grattugiata di un limone
50 gr di uvetta
rum
latte

*Tenete presente che se non vi piace l'uvetta potete sostituirla con del cioccolato in gocce o grattugiato da una tavoletta e quindi a questo punto non vi serve neanche il rum, perchè si doveva utilizzare per bagnare l'uvetta.

*Attenzione alla temperatura del forno e il tempo di cottura; con il mio ci ho impiegato solo venti minuti per avere un dolce cotto e dorato in superficie con una temperatura più bassa.


Lavorate la farina con il lievito di birra, stemperato prima in poca acqua tiepida, l'uovo e lo zucchero e il burro fuso freddo, e la scorza di limone, sino da ottenere un impasto sodo e omogeneo. Lasciatelo riposare per un'ora in un luogo tiepido coperto con uno strofinaccio.
Mettete in ammollo l'uvetta con un pò di rum e dopo una ventina di minuti, strizzatela e successivamente incorporatela all'impasto.
Dividete quest'ultimo in tre parti a cui darete la forma di cilindri lunghi e sottili quindi intrecciateli tra loro su una placca da forno imburrata o su cui avrete steso della carta forno.
Lasciate riposare la treccia per una mezz'ora e poi spennellate la superficie con del latte e cuocetela in forno già caldo a 160° per 45 minuti circa.

 Facile, veloce e...buonissima!!!

venerdì 1 novembre 2013

Gnocchi di pane



E rieccomi qua! Dopo tanto tempo (impegnato tra famiglia e varie incombenze) finalmente oggi lo dedico a me e ai miei piatti preferiti. Come questo, gli gnocchi di pane, piatto 'povero' ma saporitissimo che riesce a coniugare bontà e velocità di preparazione. Dei semplicissimi gnocchi, di cui vi allego una foto dimostrativa presa dal web, ma a cui voi potrete dare la forma che più vi aggrada.
Io vi consiglio di prepararne in quantità perchè se i commensali sono buone forchette vi chiederanno sicuramente il bis!                      
                                                 
Gli ingredienti sono:

6 panini all'olio del giorno prima
1 litro di latte
30 gr di farina
3 uova
40 gr di formaggio grana grattugiato
1 pizzico di noce moscata
60 gr di burro
2 foglie di salvia
sale e pepe q.b.


Il procedimento è semplicissimo; dovete solo ricordarvi di mettere il pane a pezzi in una terrina e bagnarlo con il latte tiepido la sera prima.
L'indomani sgocciolate il pane dal latte rimasto e passatelo nel frullatore.
Versate il composto in una terrina assieme alla farina e mescolate; aggiungetevi le uova una per volta e mescolando sempre con cura fate assorbire bene gli ingredienti, unite il sale e il pepe a piacere, la noce moscata e il grana grattugiato. Se l'impasto lo trovate troppo bagnato incorporatevi un pò di pangrattato.
Nel frattempo mettete a bollire dell'acqua salata. Quando bolle buttatevi  piccole cucchiaiate dell'impasto e lasciate cuocere per pochi minuti. Togliete gli gnocchi con il mestolo, e conditeli in una terrina con il burro fuso, la salvia e, a piacere, con grana grattugiato.
Serviteli ben caldi.

Ciao! 

lunedì 28 ottobre 2013

Budino di zucca al cioccolato




Tantissime ricette per il tuo party di Halloween 2012!


Questo dolce e' tipico per il periodo di Halloween , non molto calorico e piuttosto
buono e gradito dai piu' piccoli ma anche dai grandi..


Ingredienti:

750 ml – latte
500 g – polpa di zucca
200 g – zucchero
150 g – amido di mais
4 –        arance
1           pizzico di sale
burro, cioccolato fondente


 Preparazione:
Mettere a bollire un po' d'acqua con un pizzico di sale .
Tagliare a dadini la zucca e farla bollire lasciandola ammorbidire.
Recuperala, scolala e sgocciolala bene e  metterla su di un canovaccio e lasciala sgocciolare.
Quando  sara'  asciutta, schiacciare con uno schiacciapatate fino a  ricavarne  una purea densa . Sbucciare le arance, e grattugiare una delle bucce in una terrina.
Ricavare il succo delle altre spremendole in un recipiente.
Tienere sia terrina con la buccia che recipiente con il succo a portata di mano.
Mettere quindi a sciogliere in un tegame  capiente l'amido di mais nel latte, a freddo, mescolando con la massima attenzione perché non si formino grumi.
Mettere sul fuoco il tegame e continuare sempre a mescolare.
Appena comincia a sobbollire, aggiungere zucca e zucchero, amalgamare rapidamente e unire succo e scorza grattugiata di arancia.
Spegnere il fuoco, e versare il composto nello stampo (o in più stampini, se preferisci produrre dei monoporzione).
Lasciare raffreddare il budino a temperatura ambiente.
Quando sara' il momento di servirlo, sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, ottenendo una crema calda.
Rovesciare  quindi lo stampo di budino e ricoprirlo con la crema di cioccolato calda, quindi decora con spicchi d'arancia e foglie di menta.


Buona festa di Halloween!!!

sabato 19 ottobre 2013

Torta di castagne e nocciole

 torta di castagne e nocciole ricette la prova del cuoco


Ingredienti:

300   gr.  di castagne
200   gr.  cioccolato fondente
200   gr.  crema pasticcera  ( quella che fate solitamente)
500   gr.  di panna montata

Glassa :
 Cioccolato al latte, cioccolato fondente, un po’ di latte, zucchero due cucchiai e un po’ di miele di acacia,  frullate il tutto finche' non diventa bella lucida e compatta.


Pan di spagna  :

Fare un pan di spagna  classico  con polvere di nocciole e  noci al posto della farina.
Tagliare una meta', una parte  porla  in uno stampo dove bagneremo con una miscela di acqua zuccherata ed  whisky (circa 2/3 di acqua ed  1/3 di whisky-) bagnare abbondantemente.
Fare bollire le castagne in acqua salata e foglie di alloro.

Procedimento:
Frulliamo le castagne (300 gr di castagne ) e  uniamo 200 gr di cioccolato fondente, aggiungiamo 200 gr di crema pasticcera, aggiungiamo un po’ di bagna,(acqua zucch. e whisky) mescoliamo bene. Aggiungiamo per ultimo  la panna montata e zuccherata (500 gr)
versare  il tutto nello stampo dove avevamo adagiato il pan di spagna e livellare bene.
Sovrapporre l'altra meta' di pan di spagna e coprire bene con la glassa , mettere sopra per abbellire
qualche pezzetto di cioccolato fondente  o marron glace' a piacere.

Che torta ragazzi!!!!!

(La ricetta l'ho copiata da quella dettata da Sal De Riso della Prova del cuoco come potrete anche vedere dall'immagine  con Rai 1)

Provatela e davvero ottima:





giovedì 10 ottobre 2013

Funghi ripieni di pancettina e formaggio







 Un piatto veloce saporito e anche coreografico... potrete prepararli e disporli su di  un bel piatto colorato
e decorarlo con pomodorini ciliegini e quanche ciuffetto di prezzemolo.





Ingredienti:
 8/10   -  funghi champignon
50    gr.  pancettina dolce a  cubetti
2            fette  di pane
1            piccola cipolla
50    gr.  Formaggio asiago o fontina dolce
1/2         bicchiere di latte
1            cucchgiaio abbiondante di olio evo
              pepe, sale  q.b.

Procedimento:

 Pulire gli champignon privandoli del gambo e svuotarli togliento le lamelle. 
Sciacquare in abbondante acqua fresca e asciugare con cura,  affinche non si rompino , con un canovaccio.
Ammollare qualche minuto 2 fette di pane raffermo tagliato a tocchetti nel latte, strizzarlo e trasferirlo in una padella antiaderente con un filo di olio evo, la mezza cipolla tagliata a dadini e un pizzico di pepe nero. 
Soffriggere per un paio di minuti, aggiungere la pancetta a cubetti e lasciar insaporire qualche minuto. A fiamma spenta aggiungere il formaggio a dadini.
Riempire le teste dei funghi pulite con una cucchiaiata generosa di ripieno pressando il contenuto . Posizionare i funghi sulla placca del forno rivestita da un foglio di carta da forno e cuocere, a 180°, per circa 15 minuti.

Otterrete un 'ottimo piatto da servire tiepido o caldo.


                



giovedì 3 ottobre 2013

Distinguiamo il Grana dal Parmigiano (al palato)

Praticamente quasi uguali nell'aspetto ma molto,molto diversi al palato: mentre il Grana Padano nasce in un'area che va dal Piemonte al Veneto, il Parmigiano Reggiano è prodotto tra le province di Modena, Bologna, Parma e Reggio Emilia.
Si sente la differenza al palato per alcuni fattori ma il principale è sicuramente l'alimentazione delle mucche da latte. Le mucche che producono il latte per il Parmigiano si nutrono di fieno e cereali, mentre quelle che producono il latte per il Grana mangiano foraggi ricavati dalla pianta intera del mais, che viene conservata e fermentata nei silos. Questa distinta alimentazione fa si che il gusto e l'aroma del formaggio sia sostanzialmente diverso.
Aggiungiamo anche che per fare il Grana si utilizzano due mungiture parzialmente scremate mentre per il Parmigiano una parzialmente scremata e una intera; sul fattore nutritivo abbiamo quindi un Parmigiano con una quantità di grasso maggiore rispetto al Grana, ma si tratta comunque di grasso 'buono' di quello che non danneggia il nostro apparato cardiovascolare.
C'e anche da menzionare la stagionatura che comporta altre differenze tra questi due prodotti e un ingrediente che trovate solo nel Grana, il lisozima, un conservante.
Non fa male assolutamente, è un prodotto naturale, una proteina che deriva dall'albume dell'uovo ma è indispensabile per bloccare la formazione di un batterio della flora lattica dell'alimentazione delle mucche che danno il latte per il Grana Padano.
E' importante anche il controllo che si fa sulle forme di questi due formaggi prestigiosi; se vi sono degli eventuali difetti nel caso del grana, questo verrà destinato ad uso grattugiato nei mix o nei formaggi tipo sottilette.
Nel caso del Parmigiano invece, per difetti lievi viene marcato Dop e immesso sul mercato come 'mezzano' con un costo decisamente inferiore e con una stagionatura inferiore ai 18 mesi, con difetti più gravi niente marchio e il suo uso sarà pressochè identico a quello del Grana.
Mangiamoli pure con soddisfazione e tranquillità sono due prodotti sani e garantiti, e anche con queste differenze, abbiamo due formaggi di alto valore nutritivo con una sola differenza: il sapore, più accentuato in uno e più delicato nell'altro.


















domenica 29 settembre 2013

Cocktail di gamberi con sedano,scalogno,arance

 




Questa ricetta mi attira moltissimo e deve essere anche molto buona !!!!
Proviamo assieme ad attuarla  ? vi elenco  ingredinti e procedimento e vi auguro un buon
appetito.

Ingredienti:


20 code di gamberoni
due scalogni  scalogno non enormi
5/6  cucchiai di maionese  a piacere (+ o -)
2 arance naturali 
un cuore di sedano 
2 cucchiaini di ketchup
3 cucchiaini di cognac
vino bianco secco
sale
2 gocce di salsa worcester a piacere

Procedimento :
Sgusciate le code di gamberoni.
Cuocetele in acqua bollente salata per un minuto e scolatele.
Fate ridurre della meta a fuoco basso,  mezzo dl di vino con lo scalogno tritato e il succo e la scorza grattugiata di mezza arancia;
fate raffreddare il composto e mescolate con maionese, ketchup, cognac e worcester.
Preparate nel piatto di portata  i gamberi con sopra  la crema maionese e sughetto  ottenuto e decorate con il sedano a listerelle e  fettine di arancia pelata al  vivo.
Piatto che preparero' sicuramente per  il giorno del mio compleanno da offrire ai miei amici.






sabato 28 settembre 2013

Il nostro primo premio!

Una piccola grande emozione! Il nostro primo premio, conferitoci da una stupenda persona che risponde al nome di Fragolina e che ha all'attivo due blog stupendi e che ci ha fatto questo bellissimo regalo. Cosa dire? Che ci ha lasciato senza parole!
E per continuare questo bella iniziativa rispondiamo con il farvi sapere sette cose su di noi  che non sapete  :)))

Elly
1) Amo in modo viscerale l'inverno, il suo clima e i suoi paesaggi che mi donano una dolce malinconia.

2) Detesto lo sport...tutto!

3) Sono un'appassionata di tutto ciò che è vintage, pizzi, perle e merletti, foto, oggettistica, etc...

4) Il mio gruppo preferito è e sarà sempre quello dei Bee Gees.

5) Vorrei imparare a destreggiarmi bene con il programma Gimp per creare lo scrapbooking digitale, mio nuovo interesse.

6) Sono una lettrice accanita e soffro di una malattia che mi spinge all'acquisto compulsivo dei libri ^____^

7) Un sogno che vorrei si realizzasse è quello di poter visitare qualche paese del Nord Europa e anche la Scozia e l'Irlanda.




Rosa Tea 

1) Tanto per essere in equilibrio con Elly, io amo  tutte le stagioni ma soprattutto la Primavera e    
     l'Autunno in scala, l'estate e l'Inverno ... comunque tutte le stagioni mi regalano sensazioni diverse
,
2) Prediligo  lo style shabby chic  mi fa' sognare  .

3) Amo tutti i fiori ma i miei preferiti sono le  peonie, rose, lilla'  (molto romantici).

4) Mi piace leggere pero' non compulsivamente, amo gustarmi la lettura piano piano e ritornare
    su capitoli che mi hanno in particolar modo colpito.

5) Mi piace stare assieme agli amici  aggiornarmi con loro su cio' che ci circonda , attualita', notizie
     e in minima parte della politica perche' si rischia di discutere...

6) Sono soddisfatta quando posso  aiutare qualcuno e mi da tanta gioia quando vedo che il mio
    aiuto,  e' andato a buon fine ed ha portato anche solo un sorriso a chi ne aveva necessita'.

7) Mi piace tanto viaggiare toccare con mano usi e costumi di alri paesi infatti e per fortuna, ho avuto
    modo di viaggiare parecchio e non solo in Italia.
    Il mio sogno e' di visitare il Peru' con tutti i suoi paesaggi, colori , meta anche a Machu Pitchiu...

Termino  dichiarandovi  che ho  anche tanti difettucci,  non sono perfetta come potrebbe sembrare dalle mie dichiarazioni...questi pero' non ve li elenco  :) :) :)

Vorrei anch'io ringraziare  tantissimo  Fragolina e complimentarmi dei suoi bellissimi  blog  , condivido quanto scitto da Elly nei suoi confronti e spero tanto di aver occasione di scambiarci
ancora segnali di reciproca stima.



E adesso passo il testimone ad altri 7 blog che elencherò di seguito:

Fragolina di BeautyUno50

Alessandrachef di Cucinando

Roberta di Cucinanostress

Cristina Mazzucco di Sale, zucchero e cioccolata

Licia di Fragole e panna

Nicoletta Pizzutilo di Voglie di sapori

Silvia di I sogni di Silvia


Spero vi abbia fatto piacere ricevere questo premio; sappiate che se volete continuare a passare questo simpatico premio potrete prelevare tramite un click del tasto destro del mouse l'immagine e girarlo ad altri blog.
A presto e un abbraccio a tutte!

Elly 

Mi unisco a quanto detto sopra da Elly  per non ripetermi,  ma con lo stesso  entusiasmo.

Rosatea.




domenica 22 settembre 2013

Torta salata con melanzane e porri

 



Una mia cara amica mi ha passato questa ricetta l'ho voluta provare e vi posso assicurare che
e' molto appetitosa , gustosa... ve la voglio proporre,  e' molto semplice e la preparazione e' abbastanza veloce.

 Ingredienti :

 250 gr. di melanzane tagliate a cubetti
150 gr. di prosciutto cotto a dadini
100 gr. di porro a rondelle
1      mozzarella tagliata a dadini
1      confezione di pasta sfoglia
1      uovo
        qualche foglia di basilico
5      cucchiai di parmigiamo grattato
        sale,pepe  meglio verde  q.b.-
4      cucchiai di  olio evo
Preparazione :

Versare  2 cucchiai di olio extravergine di oliva in una padella antiaderente.
Unire  subito il porro a rondelle e farlo appassire leggermente per un paio di minuti.
Aggiungere  le melanzane a cubetti, condire  con il pepe verde appena macinato ed il sale.
Lasciare  insaporire le melanzane per un paio di minuti a fiamma dolce e mescolando spesso.
Mentre le verdure si cucinano, mettere  i dadini di prosciutto in una padellina antiaderente insieme ad un cucchiaio di olio extravergine di oliva e falli arrostire leggermente a fuoco medio basso per un paio di minuti.
Aggiungere  il basilico  spezzettato  nella padella con le verdure, mescolare e continuare la cottura per altri 5 minuti.
A cottura ultimata spegnere il fuoco sotto le padelle.
Rompi l’uovo in una terrina, condisci con sale, pepe verde appena macinato e con 3 cucchiai di parmigiano grattugiato.
Sbattere  bene l’uovo e poi aggiungere  la mozzarella a dadini, le verdure cotte ed il prosciutto cotto arrostito.
Mescolare  bene tutti gli ingredienti in modo da ottenere un composto omogeneo.
Foderare  una pirofila con la pasta sfoglia insieme alla sua carta da forno e versaci all’interno il composto ottenuto.
Sistemare  bene distribuendolo anche lungo i bordi e livellalo.
Cospargere con il resto del parmigiano e ripiegare i lembi della pasta sfoglia lungo il bordo.
Tagliare  la carta da forno in eccesso e mettere in forno già caldo a 200°.
Cuocere per 40 minuti  a 180 °/200°
Lasciare  riposare la torta  per una decina di minuti e poi trasferiscila su di un vassoio di portata.
Si puo' servire calda , tiepida e anche frredda, per il mio gusto e' meglio calda cosi' nell'attesa di mangiarla si intiepidisce.


 






lunedì 16 settembre 2013

Straccetti di tacchino al vino bianco con zucchine e fiori



Cominciamo a trasferirci in ricettine  riferite all'autunno che sta iniziando .
Una ricetta leggera ma nello stesso tempo con un gusto non piu' estivo.

Ingredienti:
250 gr. di fesa di tacchino tagliata a striscioline
200 gr. di zucchine mignon e fiori al tegame
Farina bianca q.b.
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
2 cucchiai di olio evo
Pepe verde q.b.,  sale  qb.

Procedimento di preparazione :
Fare la fesa di tacchino a strisciette grose circa 1 cm.  passarle bene nella farina bianca e poi scuoterle  per eliminare la farina in eccesso.

Versare in una padella antiaderente l’olio extravergine di oliva e farlo scaldare.
Quindi sistemare nella padella le strisce di fesa di tacchino mescolarle  spesso e lasciale dorare da entrambi i lati e mettere  il pepe verde  macinato.
Bagnare  con il vino bianco secco mescolare e lasciare sfumare il vino bianco: durante questa operazione mescola spesso e gira le listarelle di tacchino in modo che si insaporiscano bene da entrambi i lati e non si attacchino al tegame.A vino sfumato, continua la cottura per un paio di minuti e lascia colorire gli straccetti mescolando in continuazione.
Infine unisci le zucchine mignon con i fiori al tegame al tacchino e fai saltare il tutto per  circa 10 minuti mescolando in continuazione e molto delicatamente con il forchettone di legno, quando le zucchine mignon ed i fiori saranno stufati soegnere il fuoco  ed ecco che il piatto si puo' mettere in tavola bello caldo,
Distribuire  gli straccetti e le zucchine  nel piatto di portata  cospargendo con il fondo di cottura .

mercoledì 11 settembre 2013

Torta di pane avanzato

 



 Buttare il pane e' davvero un peccato.
Il pane raffermo si puo' utilizzare per numerose ricette  che hanno origine della cucina
povera delle nostre nonne, che meritano di essere riscoperte e riadattate, tenendo conto  dei nostri gusti e delle scelte alimentari.
Una ricetta tra le diverse, e' questa della torta del pane avanzato.


Ingredienti
 450 g di pane raffermo
100 g di farina di mandorle
500 ml di latte
2 uova
1 mela grattugiata, o tagliata a fettine sottili
la buccia grattugiata di un limone
7 cucchiai zucchero di canna grezzo + 2 per la superficie
mezza bustina di lievito

 Preparazione:
Tagliate il pane raffermo a cubetti, disponetelo in una terrina e versateci sopra il latte freddo, lasciatelo ammorbidire qualche minuto, poi strizzatelo e trasferitelo in una ciotola.
Aggiungete la farina di mandorle, le uova e mescolate energicamente fino ad ottenere un impasto omogeneo, quindi aggiungete la mela, la buccia di limone, lo zucchero e il lievito, mescolate ancora per omogeneizzare il composto e versatelo in una teglia foderata con carta da forno.
Livellate la superficie con una spatolina, spolverizzate con altro zucchero di canna, quindi fate cuocere a 180 gradi (in forno preriscaldato) per circa 45-50 minuti.


Un torta buona ed adattabile sia alla prima colazione che  al dessert eventualmente versando sopra
un po' di cioccolato fuso....




domenica 8 settembre 2013

Gelato rosato

Ultimi sprazzi di estate! L'autunno fa già capolino, complice qualche temporale corposo, e la temperatura frizzantina di prima mattina ^_^
Ma approfittiamo di questi giorni ancora caldi per goderci un gelato semplicissimo da fare, senza dover usare la gelatiera...
Le dosi sono per quattro persone.

250 gr di fragole
250 gr di lamponi
500 gr di yogurt naturale intero
una confezione di panna spray
mezzo limone
due cucchiai di zucchero

Potete comprare anche la frutta surgelata, va benissimo perchè tanto la dovrete schiacciare ben bene in una ciotola; se non volete trovarvi i pezzettini dentro il gelato allora ricorrete ad un mixer per ridurre in purea la frutta.
Quando avrete ben schiacciato lamponi e fragole, unitevi lo zucchero e il succo di limone e mescolate bene.
Aggiungete quindi lo yogurt, e quattro bei fiocconi di panna spray; mescolate delicatamente  e suddividete il composto in quattro coppette  che metterete nel congelatore per almeno un paio d'ore.
Toglietelo dal congelatore, rimescolate il tutto e rimettete le coppette in freezer ancora per un'ora.
Dopodichè potrete gustarvi un gelato delizioso :)))

martedì 3 settembre 2013

Fagottini di pasta sfoglia al cioccolato

 



Ingredienti :

85 gr burro
80 gr di nocciole
120 ml di panna (quella  in tetrapack pronta)
60 gr di cioccolato fondente
1 confezione di pasta sfoglia
2 mele media grandezza


Procedimento :
Tritare le nocciole,  sciogliete a bagno maria il cioccolato e le mele  sbucciate farle a cubettini.
Metterle in una ciotola le nocciole tritate quindi,  unite la panna  , le mele tagliate a cubetti, il
cioccolato fuso e mescolare il tutto.
Tagliare la pasta sfoglia a quadrati circa di 10 cm. per lato  ungetele bene col burro, mettete al
centro una cucchiaiata di composto - e cosi procedete fino aver finito il ripieno.
Formate dei fagottini prendendo i quattro angoli della pasta  ed unirli.
Cottura a forno caldo a 190° proseguire per circa 10/15 min. finche' non saranno ben d'orati.
Buonissimi serviti caldini .
Possono servire anche per  la colazione oltre che come dolcetto fine poasto e merendina.

lunedì 26 agosto 2013

Scaloppine all'arancia e aceto balsamico

 




 Un secondo direte  molto scontato... si vero ! ma questo con  succo d'arancia e crema di aceto
balsamico e' molto molto  delicato e gustoso ... l'ho scoperto giorni fa e mi e' piaciuto tantissimo voglio condividerlo.



Ingredienti :

3       etti   di  filetto di  maiale
30     gr. di burro
1       arancia  grandina
30     gr. di  crema di aceto balsamico
20     gr. di farina 00
         sale , pepe

Procedimento:

Tagliare il filetto  a fettine di circa 1/2 cm. cad.
Mettere in una padella di largo diametro il burro e fonderlo non a fuoco altissimo, infarinare
le fettine e farle cuocere nel burro sempre non  con fuoco alto alare e pepare .
Quando vedrete che la cottura sta iniziando, aggiungete il succo di arancia lasciatelo un po'
sfumare ed infine aggiungere  3 cucchiai di aceto in crema (30gr.ca)
La cottura e' veloce quindi circa 5/8 minutini regolatevi.
Servire  tiepido con contorni a piacere.


lunedì 19 agosto 2013

Farfalline con pesto di pistacchi e listerelle di mortadella

 




Questo piatto e' decisamente primaverile/estivo , molto veloce e saporito, di solito piace
moltio anche ai bambini.

Ingredienti :

Due belle manciate di pistacchi
due fette di mortadella spessa  8/10 mill.
olio evo

Procedimento :

Tritare grossolanamente i pistacchi, metterli in una ciotola con olio abbondante , un po' di pepe e amalgamarli bene con l'olio.
Tagliare le fette di mortadella a listerelle sottili e corte
Cuocere le farfalline in acqua abbondante salata e  toglierle al dente .
In una terrina di portata  versale le farfalline non asciuttissime, lasciare  un po' di acqua di cottura
unire i pistacchi che saranno diventati una specia di crema con l'olio ed infine unire le listerelline
di mortadella.
Uniformare  i tutto mescolando pasta ed ingredienti e servili subito.

Buon appetito!!!

domenica 18 agosto 2013

Gnocchi di ricotta con pesto di rucola

Qualche giorno di 'ferie' mi ha messo addosso la voglia di provare qualche piatto più sfizioso e anche veloce da fare, per evitare di stare troppo ai fornelli. In questa ricetta è previsto l'uso del forno, ma vi assicuro che è di breve durata! Quindi gustatevi questa ricetta che trovo veramente golosa, e che ho fatto provare anche ai miei bambini (un pò modificata perchè se trovano le verdure a pezzetti storcono il naso): ed è loro piaciuta!!!


Procuratevi

200 gr di rucola,
30 gr di pinoli tostati
30 gr di grana padano
50 gr di olio extravergine
e con questi ingredienti preparerete il pesto.

Con
200 gr di ricotta
20 gr di fecola
sale e pepe q.b.
un goccio d'olio
preparerete gli gnocchi di ricotta

Poi vi servono 1 zucchina,  una manciata di pomodori datterini, 4/5 fagiolini lessati, 4/5 asparagi pelati e cotti, rosmarino, uno spicchio d'aglio.

Nel mixer frullate tutti gli ingredienti per il pesto; in una ciotola mescolate invece la ricotta con il resto degli ingredienti. Mettete poi la ciotola in frigo per almeno un'ora.
Passato il tempo, tirate fuori la ciotola e formate almeno una ventina di gnocchi che sistemerete in una teglia rivestita di carta da forno e infornerete a 150° per 8 minuti.
Tagliate a dadini le verdure e saltatelel velocemente  in una padella con aglio, rosmarino e olio.
Quando gli gnocchi saranno pronti, spennellate i piatti con il pesto, adagiate gli gnocchi e finite di guarnire con le verdure, qualche scaglia di grana e se vi piace, un pò di erbette fresche.

domenica 11 agosto 2013

Insalata di kiwi ,verdure,formaggio




Questa insalata e' molto gradevole e fresca proprio adatta in queste giornate calde ed
afose ,  e' anche facile e veloce da preparare...

Ingredienti :

4       Kiwi
8       Pomodorini  ciliegino o datterino
150   gr. di mais
100   gr. di Emmenthal o  Lerdammer, o Asiago  a piacere
1       limone  (succo)
1/2    peperone verde
1/2    peperone giallo
1       peperoncino piccante
         olio, sale  q.b.


Procedimento:
Sbucciare i kiwi , tagliateli in due e poi affettateli in fette spesse  1/2  cm.
Lavate i peperoni poi eliminate i semi ed i filamenti interni e tagliateli alla julienne .
Lavate i pomodorini e poi tagliateli  in 4 spicchi , tagliate anche  il peperoncino a fettine  avendo cura di togliere i semini interni.
Tagliare a cubetti piccoli anche il formaggio.
Mettete tutti gli ingredienti in una insalatiera , versate il succo di limone ,  salare e condire con olio evo .
Mescolare il tutto  ed ecco l'insalata sara' pronta da conumarsi cosi oppure da accompagnare a carni o pesce grigliati.

domenica 4 agosto 2013

Carpaccio di tonno con arancia e finocchetto

 




Personalmente non amo molto il  pesce crudo ma questo piatto mi piace tantissimo
perche' e' fresco e gustoso.


Ingredienti :

3 etti   di  trancio di tonno
1 arancia
1 limone
pepe rosa, nero, sale  ed un pizzico di erbette  a piacere, semi di papavero e finocchietto.
Olio  evo


Procedimento :

Fare surgelare un po' il tonno finche' non si riuscira' ad avere una consistenza per fare fettine sottili, e con un coltello ben affilato cercare di affettarlo uniformemente.
Porre le fettine su un  piatto di portata grande opp.  due,  dipende dal numero dei commensali...
Salare pochissimo , pepare con pepe rosa e nero  irrorare di succo di limone ed infine spargere un pizzico di erbette, olio abbondantino, fettine di arancia e ramettini di finocchietto .
Lasciare marinare per qualche ora in frigo e toglierlo una mezzoretta prima di servirlo in tavola.

Come avete potuto notare e' una ricettina veloce facile ma vedrete quanto si rivela
fresca e gustosa.




giovedì 1 agosto 2013

Vino, birra, spumanti avanzati...

Correte dietro ai vostri mariti/fidanzati/amici e recuperate le birre avanzate (sempre se le avanzano beninteso!) E sfruttate lo stesso sistema che uso per il soffritto anche con la birra o con il vino ed eventualmente anche gli spumanti dolci; li suddivido negli stampini per i cubetti di ghiaccio!
Staccati, etichettati e messi in un sacchettino di plastica per alimenti possono servire egregiamente per insaporire risotti, carne etc...
Bye!

mercoledì 31 luglio 2013

Carpaccio di manzo in rotolo

 




Una preparazione facile e veloce , un piatto adatto a questa stagione calda ma si addice anche ad una stagione piu' fresca provate a leggere la preparazione ed gli ingredienti, spero sia di vostro gradimento.

200 o 300  gr. di fettine di carpaccio di manzo
                        Fette di prosciutto crudo per coprire tutta la superfice del manzo.
                        Parmigiano a scaglie lunghe per coprire il prosciutto
300 /400    gr. di funghi champignon o anche porcini
                        Olio evo, sale pepe - prezzemolo e aglio.
                        Insalatina misticanza  o  a piacere
                          

Procedimento:

Cuocere i funghi a fettine con olio , prezzemolo ed uno spicchio di aglio e far raffreddare.
Prendere una carta da forno e  stenderci sopra le fettine di carpaccio in modo da non lasciare spazio tra l'una e l'altra.
Coprire con le fette di prosciutto crudo.
Ricoprire  il prosciutto con  scaglie lunghe di parmigiano reggiano.
Fare uno strato di funghi trifolati.
Ora con l'aiuto della carta da forno, formare un rotolo strettino e  chiuderlo a caramella con la  pellicola, mettere in freezer.
Quando si vorra' cucinarlo , estrarlo  dal freezer e farlo scongelare non  moltissimo in modo che si possa tagliare per  formare delle rondelle larghe 1,5 cm.
Cuocerlo all'ultimo momento prima di portare in tavola in una padella antiaderente con olio evo una voltata e girata  ed ecco che sara' pronto per mangiarlo.
Servirlo su di un letto di insalatina misticanza od altro gia condita .

 


lunedì 22 luglio 2013

Caprese di mare





Un piatto abbastanza singolare ma non per questo meno gustoso anzi...
Si adatta bene a questa stagione perche' risulta  molto fresco ed anche leggero.
Sembra elaborato ma in effetti, non e' piu' elaborato di altri piatti, vi coinsiglio
di provarlo sono certa che vi piacera'...

Ingredienti:

1 o 2  mozzarelle di bufala (dipende  quantita' che volete preparare)
          gamberetti  (quantita' da regolarsi come sopra)
          pomodori pachino   (i.d.c.s.)
          olive nere snocciolate
          polvere di bucce di agrumi
          granella di mandorle, pinoli
          sale, pepe, pepe rosa, olio evo
          foglioline di basilico  o  menta

Procedimento:

Fate marinare per circa un'oretta i gamberetti con limone olio e pepe rosa.
Preparare  dischetti  piccoli di mozzarella salare e cospargere poco olio
mettere un po' di polvere agrumi mandorle e pinoli poi un o due gamberetti
secondo la grandezza del dischetto di mozzarella , a questo punto porre  mezzo pomodorino pachino o due mezzi, sempre considerando la grandezza della fettina di mozzarella, oliva nera riempita di di tre pinoli, poi  mettere una fogliolina di basilico  o menta a piacere, pepare , salare poco poco e cosparere un po' di olio evo.

Vi regolerete voi , come gia' detto piu' sopra, per le quantita'  che vorrete preparare, comunque se restera',  tenuta in frigo , sara' buonissima anche il giorno dopo.

Un antipasto o secondo, che strabgliera' i vostri invitati.
Buon appetito!!



martedì 16 luglio 2013

Soufflé glacé alla fragola e meringa










 



Un delizioso e e goloso soufflé glacé , una mousse ghiacciata che somiglia molto al classico soufflé ma solo nell'immagine per il resto è un semifreddo a tutti gli effetti. 


Proprio indicato in questo momento di caldo afoso.

 
Ingredienti per 6 persone:

200 gr.  di purea di fragole
250 gr.  di panna montata
125 gr.  di albumi
250 gr.  di zucchero
50   gr.  di acqua 


Procedimento:
Preparare  la meringa facendo bollire in un pentolino l’acqua e lo zucchero fino a 120° (deve avere una consistenza molto densa). 
Montate gli albumi e versate a filo lo sciroppo (tienine  un po da parte per la decorazione finale) fino a diventare bella soda. 
Versate la purea di fragole in una ciotola(tenetene un pò da parte per la decorazione finale) e amalgamate la purea con la panna montata e la meringa con movimenti molto delicati fino ad ottenere un composto uniforme. 
Sistemate in uno stampo anche decorativo ,   una striscia di carta forno leggermente più alta del bordo  e unite le estremità con del nastro adesivo quindi , versate il soufflé e riponete in freezer per 3 ore circa. 
Quando sarà diventato abbastanza consistente versate sullo stampo un po' della purea di fragole diluita con un goccio di acqua oppure un liquido a vostra scelta  e riponete di nuovo in frigo. Decorate con tocchetti di fragola e zuccherini.


 



 



domenica 14 luglio 2013

Albumi a neve solidissimni
















       

 

 
 
 
Una ricettina facile facile per ottenere albumi montati a neve fermissima che non smontino.
Provare ad aggiungere un cucchiaio di acqua gasata per ciascun albume utilizzato.

Sono i cosidettri rimedi della nonna che a volte ci salvano...






venerdì 12 luglio 2013

Meloncini ripieni.








Una ricettina fresca adatta a queste giornate di afa, penso  sia anche molto gradita da tutti grandi e piccini...


Ingredienti per quattro persone: 

quattro piccoli meloni da porzione; 
una zucchina; 
100 grammi di riso;
80 grammi di champignons;
40 grammi di mais in scatola; 
40 grammi di piselli in scatola;
senape; un limone; sei ravanelli;
prezzemolo; olio; sale; pepe.


Procedimento:
Mondate e lavate gli champignons, tagliateli a fettine sottili e irrorateli
subito con il succo di limone.
Spuntate la zucchina e tagliatela a julienne.
Lavate e mondate i ravanelli, poi affettateli sottilmente.
Sgocciolate il mais e i piselli dall'acqua di conservazione, passateli
rapidamente sotto l'acqua e scolateli di nuovo.
Lessate il riso in acqua bollente salata, scolatelo al dente e raffreddatelo
sotto l'acqua fredda.
Mettete il riso e le verdure preparate in una insalatiera e condite con due
cucchiai di olio.
Tagliate la calotta ai meloncini, privateli dei semi interni; scavate la polpa
a palline con l'apposito utensile, unitene metà al riso e mettete i meloncini
a scolare capovolti.
Condite l'insalata con tre cucchiai di olio, mezzo cucchiaio di senape, sale,
pepe ed un cucchiaio di prezzemolo tritato.
Suddividete l'insalata nei meloncini e decorate a piacere.