Pagine

Votaci!

classifica

lunedì 21 gennaio 2013

Le sfrappole emiliane

 







Siamo in pieno periodo carnevalesco e, sulla tavola di tutte le regioni, sono prresenti le proprie specialita' .
Qui in  Emilia il pezzo forte di carnevale , oltre alle ravioline fritte ripiene, le castagnole della
Romagna ,i tortelli modenesi ripieni di savor ecc...sono le sfrappole...
Un periodo non certo all'insegna della dieta... troppe cose buone  per sfuggire ai rigori alimentari...pero' consideriamo che dopo arrivera' la quaresima.
Le sfrappole in altre regioni vengono chiamate con altri nomi  tipo chiacchere, sfrappe,cioffe,rosoni,cenci ecc...


Ingredienti :

300 gr. di Farina
50 gr. di zucchero  
50 gr. di burro
uova
1  bicchierino di cognac o brandy
Succo di una arancia
sale
Strutto  o olio di arachidi


Procedimento :
Impastare bene la farina,uova,succo dell'arancia,burro,cognac come per fare una sfoglia per
la pasta, lasciare  riposare per circa mezzora e poi cominciare a tenderla affinche' diventi
molto sottile (questo e' importante diversamente , diventano crescentine che sono un'altra cosa )
Quando avrete ottenuto una bella sfoglia  sottile tagliare a striscie larghe circa 10 cm e fare delle losanghe a piacere , oppure a striscie piu' sottili ed avvolgerle come un nastro, o come una rosa...
In un tegame largo e profondo, mettere abbondante strutto od olio, farlo arrivare a temperatura
piuttosto alta e buttare  poco per volta due o tre max le striscie tagliate a piacere, e farle  dorare.
Estrarle e metterle su carta assorbente  meglio carta gialla avendola, e fatrle asciugare un attimo
poi cospargerle di zucchero a velo ( io lo utilizzo vanigliato ma puo' essere solo a velo )
Sara' un trionfo di bonta' e gradimento dei vostri ospiti, ma anche vostro sia per la bonta che per
la soddisfazione.
Buon carnevale !!





Nessun commento: