Pagine

Votaci!

classifica

mercoledì 31 luglio 2013

Carpaccio di manzo in rotolo

 




Una preparazione facile e veloce , un piatto adatto a questa stagione calda ma si addice anche ad una stagione piu' fresca provate a leggere la preparazione ed gli ingredienti, spero sia di vostro gradimento.

200 o 300  gr. di fettine di carpaccio di manzo
                        Fette di prosciutto crudo per coprire tutta la superfice del manzo.
                        Parmigiano a scaglie lunghe per coprire il prosciutto
300 /400    gr. di funghi champignon o anche porcini
                        Olio evo, sale pepe - prezzemolo e aglio.
                        Insalatina misticanza  o  a piacere
                          

Procedimento:

Cuocere i funghi a fettine con olio , prezzemolo ed uno spicchio di aglio e far raffreddare.
Prendere una carta da forno e  stenderci sopra le fettine di carpaccio in modo da non lasciare spazio tra l'una e l'altra.
Coprire con le fette di prosciutto crudo.
Ricoprire  il prosciutto con  scaglie lunghe di parmigiano reggiano.
Fare uno strato di funghi trifolati.
Ora con l'aiuto della carta da forno, formare un rotolo strettino e  chiuderlo a caramella con la  pellicola, mettere in freezer.
Quando si vorra' cucinarlo , estrarlo  dal freezer e farlo scongelare non  moltissimo in modo che si possa tagliare per  formare delle rondelle larghe 1,5 cm.
Cuocerlo all'ultimo momento prima di portare in tavola in una padella antiaderente con olio evo una voltata e girata  ed ecco che sara' pronto per mangiarlo.
Servirlo su di un letto di insalatina misticanza od altro gia condita .

 


lunedì 22 luglio 2013

Caprese di mare





Un piatto abbastanza singolare ma non per questo meno gustoso anzi...
Si adatta bene a questa stagione perche' risulta  molto fresco ed anche leggero.
Sembra elaborato ma in effetti, non e' piu' elaborato di altri piatti, vi coinsiglio
di provarlo sono certa che vi piacera'...

Ingredienti:

1 o 2  mozzarelle di bufala (dipende  quantita' che volete preparare)
          gamberetti  (quantita' da regolarsi come sopra)
          pomodori pachino   (i.d.c.s.)
          olive nere snocciolate
          polvere di bucce di agrumi
          granella di mandorle, pinoli
          sale, pepe, pepe rosa, olio evo
          foglioline di basilico  o  menta

Procedimento:

Fate marinare per circa un'oretta i gamberetti con limone olio e pepe rosa.
Preparare  dischetti  piccoli di mozzarella salare e cospargere poco olio
mettere un po' di polvere agrumi mandorle e pinoli poi un o due gamberetti
secondo la grandezza del dischetto di mozzarella , a questo punto porre  mezzo pomodorino pachino o due mezzi, sempre considerando la grandezza della fettina di mozzarella, oliva nera riempita di di tre pinoli, poi  mettere una fogliolina di basilico  o menta a piacere, pepare , salare poco poco e cosparere un po' di olio evo.

Vi regolerete voi , come gia' detto piu' sopra, per le quantita'  che vorrete preparare, comunque se restera',  tenuta in frigo , sara' buonissima anche il giorno dopo.

Un antipasto o secondo, che strabgliera' i vostri invitati.
Buon appetito!!



martedì 16 luglio 2013

Soufflé glacé alla fragola e meringa










 



Un delizioso e e goloso soufflé glacé , una mousse ghiacciata che somiglia molto al classico soufflé ma solo nell'immagine per il resto è un semifreddo a tutti gli effetti. 


Proprio indicato in questo momento di caldo afoso.

 
Ingredienti per 6 persone:

200 gr.  di purea di fragole
250 gr.  di panna montata
125 gr.  di albumi
250 gr.  di zucchero
50   gr.  di acqua 


Procedimento:
Preparare  la meringa facendo bollire in un pentolino l’acqua e lo zucchero fino a 120° (deve avere una consistenza molto densa). 
Montate gli albumi e versate a filo lo sciroppo (tienine  un po da parte per la decorazione finale) fino a diventare bella soda. 
Versate la purea di fragole in una ciotola(tenetene un pò da parte per la decorazione finale) e amalgamate la purea con la panna montata e la meringa con movimenti molto delicati fino ad ottenere un composto uniforme. 
Sistemate in uno stampo anche decorativo ,   una striscia di carta forno leggermente più alta del bordo  e unite le estremità con del nastro adesivo quindi , versate il soufflé e riponete in freezer per 3 ore circa. 
Quando sarà diventato abbastanza consistente versate sullo stampo un po' della purea di fragole diluita con un goccio di acqua oppure un liquido a vostra scelta  e riponete di nuovo in frigo. Decorate con tocchetti di fragola e zuccherini.


 



 



domenica 14 luglio 2013

Albumi a neve solidissimni
















       

 

 
 
 
Una ricettina facile facile per ottenere albumi montati a neve fermissima che non smontino.
Provare ad aggiungere un cucchiaio di acqua gasata per ciascun albume utilizzato.

Sono i cosidettri rimedi della nonna che a volte ci salvano...






venerdì 12 luglio 2013

Meloncini ripieni.








Una ricettina fresca adatta a queste giornate di afa, penso  sia anche molto gradita da tutti grandi e piccini...


Ingredienti per quattro persone: 

quattro piccoli meloni da porzione; 
una zucchina; 
100 grammi di riso;
80 grammi di champignons;
40 grammi di mais in scatola; 
40 grammi di piselli in scatola;
senape; un limone; sei ravanelli;
prezzemolo; olio; sale; pepe.


Procedimento:
Mondate e lavate gli champignons, tagliateli a fettine sottili e irrorateli
subito con il succo di limone.
Spuntate la zucchina e tagliatela a julienne.
Lavate e mondate i ravanelli, poi affettateli sottilmente.
Sgocciolate il mais e i piselli dall'acqua di conservazione, passateli
rapidamente sotto l'acqua e scolateli di nuovo.
Lessate il riso in acqua bollente salata, scolatelo al dente e raffreddatelo
sotto l'acqua fredda.
Mettete il riso e le verdure preparate in una insalatiera e condite con due
cucchiai di olio.
Tagliate la calotta ai meloncini, privateli dei semi interni; scavate la polpa
a palline con l'apposito utensile, unitene metà al riso e mettete i meloncini
a scolare capovolti.
Condite l'insalata con tre cucchiai di olio, mezzo cucchiaio di senape, sale,
pepe ed un cucchiaio di prezzemolo tritato.
Suddividete l'insalata nei meloncini e decorate a piacere.

giovedì 11 luglio 2013

Dolcetti ai mirtilli

Questa golosissima bacca sarà la protagonista di questa ricetta con l'impasto che ho postato ieri, l'impasto a base di ricotta che troverete  a questo indirizzo.
E' veloce, richiede, dopo la preparazione dell'impasto, una cottura di una ventina di minuti.

Ed ora ecco le dosi.




Impasto alla ricotta di 750 gr
Mirtilli 100 gr
zucchero a velo 10 gr
burro 20 gr
farina per la lavorazione 20 gr

Nel frattempo che l'impasto alla ricotta riposa per una mezz'oretta a temperatura ambiente, iniziate a lavare i mirtilli in una bacinella di acqua fredda e fateli asciugare su carta assorbente da cucina, tamponandoli delicatamente.
Versate la farina in una ciotola e fatevi passare i mirtilli, rivestendoli bene.
Riprendete l'impasto alla ricotta e ammorbidite la pasta lavorandola con le mani e aggiungetevi i mirtilli amalgamando dolcemente; accendete il forno a 180° e poi imburrate degli stampini da muffin o per biscotti rotondi. Suddividete l'impasto negli incavi dello stampo facendo attenzione che non superi i 3/4 degli incavi per permettere la lievitazione della preparazione.
Infornate lo stampo per circa venti minuti; l'impasto dovrà assumere un bel colore dorato.
Terminato il tempo di cottura sfornate i dolcetti e fateli riposare un paio di minuti prima di toglierli dallo stampo, poi sistemateli su un piatto da portata e spolverateli con lo zucchero a velo e....gustateli!!!!

Ciao...alla prossima ^_^
A

mercoledì 10 luglio 2013

Impasto alla ricotta

Questo impasto, delicato, a base di ricotta è l'ideale per chi ha dei problemi verso uova e burro, perchè ne è privo. Si usa per preparare dolci tradizionali e biscotti , ed è ottimo con ricette che prevedono frutta fresca. Infatti il prossimo post che inserirò prevede questo impasto base per realizzare dei dolcetti sfiziosi con i frutti di bosco.


Intanto vi do le dosi per preparare l'impasto alla ricotta.
Ricotta romana 200 gr
olio di oliva 70 ml
latte 70 ml
farina 350 gr
farina per la lavorazione 20 gr
zucchero 150 gr
vanillina per dolci 1 bustina
lievito in polvere 1 bustina
un pizzico di sale

Versate la ricotta in una garza e chiudetela a fagottino appoggiandola su un colapasta e copritela con peso per eliminare il siero in eccesso;  si eviterà che l'impasto risulti troppo morbido.
Setacciate poi la farina sul piano di lavoro e aggiungete il lievito in polvere e la vanillina; unitevi lo zucchero e mescolate bene aiutandovi con una forchetta.
Formate una cavità nel centro e versatevi il sale e l'olio; amalgamate dolcemente gli ingredienti facendo assorbire bene l'olio. Unitevi il latte solo quando l'olio è stato ben  assorbito dal composto e lavorate la pasta con le mani sino a renderla ben omogenea.
A questo punto allargate la pasta sul piano di lavoro e incorporate la ricotta poco per volta.
Piegate e allungate il panetto con le mani sino a quando risulterà ben amalgamato.
A quel punto la pasta è pronta per essere utilizzata.

Queste dosi sono relative a 750 gr di pasta. Prima di utilizzarla ricordate di farla riposare per almeno mezz'oretta.

martedì 9 luglio 2013

Calzoncelli ripieni.





Sono molto appetitosi e anche se si devono servire caldi sono adatti anche in questa stagione si mangiano sempre volentieri.


Ingredienti per 4 persone.
Per la pasta.
- 200 g di farina 0
- 100 g di farina di semola di grano duro
- 50 g di fiocchi di patate
- 20 g di lievito di birra
- sale q.b.

Per la farcia.
- 150 g di prosciutto crudo in 1 fetta
  100 g di sedano verde
- 1 spicchio d'aglio
- prezzemolo q.b.
- 35 g di capperi
- 300 g di mozzarella
- olio extravergine d'oliva q.b.
- sale e pepe q.b.

Procedimento.
Per la pasta, in una ciotola lavorare le due farine setacciate,
i fiocchi di patate, il lievito sciolto in 300 g di acqua tiepida e
un pizzico di sale fino a ottenere un composto omogeneo. Disporre l'impasto sulla
spianatoia infarinata e lavorare energicamente, quindi trasferirlo in una ciotola
unta di olio, inciderlo con un taglio a croce e far lievitare, coperto con un panno
umido, a temperatura ambiente per 1 ora e mezza.
Per la farcia, ridurre il prosciutto a listerelle e il sedano
a dadini. Tritare l'aglio, soffriggerlo in un filo di olio, quindi
rosolarvi il sedano e il prosciutto.
Cospargere con un trito di
prezzemolo e un pizzico di sale e pepe. Trasferire il soffritto in
una terrina e unirvi i capperi tritati grossolanamente.
A lievitazione completata, stendere la pasta con il matterello in una sfoglia di 5
mm circa di spessore.
Ricavare dei dischi di 9 cm di diametro: rimpastando anche i ritagli, se ne
dovrà ottenere una trentina circa. Farcire con una fettina di
mozzarella e un cucchiaino di farcia, quindi piegare i dischi a
metà e chiudere formando i calzoncelli. Spennellarli di olio,
trasferirli su una placca unta di olio e cuocerli in forno preriscaldato a 200 °C per
10 minuti.
Sfornare e servire caldi

domenica 7 luglio 2013

Brinare

Oggi posto un termine che potrebbe essere utile a chi ancora non si è imbattuta in una ricetta che lo prevede (e mando anche un 'grazie' a Fragolina che con il suo messaggio mi ha ricordato di postarlo) e si tratta del termine 'brinare'.
L'effetto brinato è principalmente usato sui prodotti alimentari ma anche sui fiori e si ottiene passando il prodotto, prima accuratamente lavato e lasciato asciugare bene (passaggio molto importante per la buona riuscita dell'operazione) nell'albume dell'uovo sbattuto bene, facendo attenzione però a non montarlo; non appena iniziano a diventare spumosi smettete di sbatterli. Aiutandovi con un pennello ricoprite il prodotto scelto con l'albume e mettetelo ad asciugare sopra ad un ripiano rivestito con carta da forno. Fatti passare una ventina di minuti spolverizzate con lo zucchero semolato e fate asciugare bene.
Molti per accorciare i tempi passano il tutto nel freezer; in ogni caso l'effetto brina è assicurato.

Se vi capita di leggere 'brinate un calice/bicchiere' sappiate che è ancora più facile ottenerne l'effetto: vi basta immergere il bordo del calice in succo di limone e poi reimmergere il bordo nello zucchero semolato. Semplice no! Potete anche sbizzarrirvi con la fantasia utilizzando al posto dello zucchero, granella di amaretti, mandorle o nocciole, oppure zucchero colorato o le decorazioni per le torte...