Pagine

Votaci!

classifica

martedì 10 marzo 2015

Frittata di spaghetti o maccheroni alla romana

 


La frittata o omelette e' un piatto che spesso viene preparato  quando si ha fretta e quando si vuole utilizzare qualche rimanenza in cucina   quindi  riciclare e non buttare.
Per preparare  una buona e bella frittata, deve presentarsi ben dorata all'esterno in modo possibilmente uniforme senza bruciature.
Una volta alla settimana in casa nostra viene  preparata riciclando anche alcuni cibi rimasti, tipo appunto  pasta, tonno, verdure al gratin ecc...
Vi propongo questa frittata alla romana  di spaghetti o maccheroni decisamente gustosa.

Ingredienti  per 4 persone :

200 g di pasta
3 uova
1 mestolo di salsa di pelati
100 g di ricotta fresca
3 cucchiai di pecorino grattugiato  opp. parmigiano
2 spicchi d'aglio
1 tazzina di latte
2 cucchiai d'olio d'oliva
sale e peperoncino.
qualche fogliolina di basilico per ornamento e per profumare facoltatico.

PREPARAZIONE.
Lessate la pasta e scolatela  ( oppure usate  quella rimasta ),  saltatela in tegame con un cucchiaio d'olio, nel quale avrete rosolato l'aglio mondato .
Aggiungete alla pasta la salsa di pelati, il formaggio e la ricotta stemperata con il latte. Rimestate il tutto con cura, su fiamma moderata; poi, poco alla volta, unite alla pasta le uova battute con sale e un pizzico di peperoncino tritato .
Scaldate in una padella antiaderente parte dell'olio rimasto. Appena bollente, versate nel recipiente la pasta condita.
Abbassate la fiamma e coprite il recipiente, in modo che il preparato possa addensarsi dolcemente.
Quando l'uovo apparirà quasi del [ tutto rassodato, rigirate la frittata, capovolgendola sul coperchio e facendola ancora una volta scivolare nella padella calda nuovamente unta d'olio.
Tornate a coprire il recipiente e lasciate che la frittata si dori anche sull'altro lato.
 Quando vedrete una bella "crosticina" da ambo  le parti, sifnifica che la frittata e pronta per essere
gustata -  secondo i gusti e la necessita', puo essere consumata anche tiepida o temperatura ambiente.

2 commenti:

Nella Crosiglia ha detto...

Anch'io uso questo sistema mia cara ,magari non risulterà buono come il tuo , ma lo trovo un piatto molto appetitoso..
Quante belle idee..mi sono iscritta e spero con piacere in un tuo gradito ricambio..
Un abbraccio serale e grazie!
http://rockmusicspace.blogspot.it/

rosa tea ha detto...

Beh Cara Nella non so come scusarmi... rispondere dopo dei mesi non e' accettabile ma, nel frattempo ci sono state tante cose che mi hanno impedito di essere presente sul blog che condivido... ovvero e' Brigida che condivide con me,sia lei che io non abbiamo potuto dedicare il tempo dovuto.... famiglia ecc.
Grazie della tua cortese risposta, contraccambio l'abbraccio ciaooo .