Pagine

Votaci!

classifica

mercoledì 19 ottobre 2016

Torta salata di ricotta spinaci

 Risultati immagini per torta di ricotta e spinaci




Una torta molto semplice ma nello stesso tempo richiede uun pochino di attenzione...
Farete un figurone perche' si presenta molro bene ed e' anche piuttosto buona...
Buon lavoro.

Ingredienti per la  pasta :

500  gr.     Farina
90    "       Olio  d'oliva
200  "       Acqua
2               Cucchiani sale

Ingredienti per il   ripieno:

350   gr.     Spinaci  surgelati
350   gr.     Ricotta
2                Uova
100   gr.     Parmigiano grattugiato


Procedimento:
In un recipiente, mescolare farina, olio d'oliva, acqua e sale.
Una volta che la pasta sarà bene amalgamata, dividerla in due parti e stenderla, formando due strati di forma circolare.

Per il ripieno, mescolare con cura gli spinaci, la ricotta, un uovo, il parmigiano, il sale e il pepe. Una volta che gli ingredienti saranno ben mescolati tra di loro, ricavare due porzioni: con una porzione riempire una ciotolina, che servirà per disporre il ripieno al centro; l'altra porzione di spinaci, invece, verrà disposta lungo la superficie circolare della base, facendo attenzione che questo ripieno "a cerchio" si trovi esattamente tra il centro, il "cuore" del nostro sole, e l'estremità esterna della pasta.
 A questo punto, spennellare la pasta con l'altro uovo e disporre la superficie superiore sopra la base con il ripieno. Tagliare le estremità con un coltello, per aggiustare la forma circolare della torta salata. Premere la pasta con una forchetta, lungo tutta l'estremità esterna - per dare una forma ai "raggi" del nostro sole - e in prossimità del ripieno al centro - per enfatizzare il "cuore" del nostro sole.
 Praticare delicatamente delle incisioni, dal centro verso l'esterno, ricavando delle fette di media grandezza. Rovesciare ogni fetta verso l'alto, in modo tale che il ripieno risulti visibile e la torta assuma così una deliziosa forma di "sole".

Spennellare la superficie esterna della torta con l'uovo e cuocere in forno a 170°C per un'ora.







venerdì 30 settembre 2016

Risotto con radicchio rosso e fontina


Un risotto  semplicissimo  ma necessita di un  po' di dedizione e  cosi' sara' facile e risultera' ottimo. Un piatto che si addice all'autunno ai primi freddi,abbastanza veloce e graditissimo dagli ospiti...

 Ingredienti per circa 4 persone :

1           caspo di radicchio rosso di Chioggia
320 gr,  Riso per risotti
50   gr.  Burro
1           Porro
150 gr.  Fontina
 30  gr.  Parmigiano reggiano grattugiato
             Brodo vegetale q.b. circa 1 litro
             Sale e pepe q.b.

Procedimento :

Fare soffriggere il porro tagliato finememnte con un po' di olio evo finche' appaia trasparente
aggiungere il radicchio anch'esso  tagliato a fettine sottili e farlo stufare in modo che si ammorbi-
disca ben bene. Unire  il riso e farlo brillare per  qualche minuto poi, versare piano piano
il brodo fino a raggiungere quasi la cottura. Prima di finirlo di cuocere aggiungere la forntina e farla ben sciogliere, poi il burro per mantecare bene ed infine il parmigiamo grattugiato.
Mescolare bene il tutto lasciarlo 1 minuto fermo nel tegame  di cottura.
Servirlo ben caldo.

Sara' un primo delizioso ed abbastanza delicato ben digeribile.
Buon appetito.


Ricetta base per i pancakes

In rete vi sono una marea di ricette per fare i pancakes e ne ho provate diverse senza mai riuscire a trovare quella 'perfetta' a livello di gusto personale.
Sono riuscita invece a trovare questa, l'ho provata e riprovata, ho aggiunto un qualcosa che a mio parere ha dato quel tocco in più che ha reso il pancake, gustoso al punto giusto anche da mangiare così, al naturale.

Dose per circa 12/14 pancake

300 gr di farina
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino e mezzo di zucchero (o anche due)
1 bustina di lievito per dolci
450 ml di latte intero
una noce di burro sciolto
1 uovo *
1 bustina di vanillina

Ovviamente la ricetta è semplicissima; basta mescolare gli ingredienti con una frusta a mano rendendo la pastella liscia e con una padella antiaderente, con un mestolo, cuocere i pancake. Quando versate il mestolo con la dose di pastella attendete che in superficie si formino le bollicine e con una spatola girate il pancake e cuocetelo per una ventina di secondi dall'altro lato.
Sono veloci da fare e soprattutto danno tanta soddisfazione al palato! ^_^

* La ricetta originale prevede due uova, io ne ho messo solo uno ed il pancake è venuto perfetto.

lunedì 8 agosto 2016

Cosa c'è dentro?

Quante volte, andando a fare la spesa infiliamo di getto alcuni prodotti nel carrello senza leggere del tutto l'etichetta...spesso no?! Eppure dobbiamo fare attenzione perchè se non guardiamo bene, ci portiamo a casa un sacco di addittivi.
Prendiamo per esempio le sottilette...


Se leggete bene gli ingredienti non compariranno mai percentuale e provenienza dei diversi tipi di formaggi, in genere di scarsa qualità, e inoltre ci troverete numerosi additivi tra i quali i 'sali di fusione', cioè citrati (di sodio E331, di potassio E332, di calcio E333) polifosfati E 452 i quali ostacolano l'assorbimento di calcio nelle ossa; in più ci possiamo trovare latte in polvere, proteine del siero, burro o grassi vegetali, parecchio sale, correttori di acidità, antiossidanti e in quei prodotti di bassissima qualità, vi può esserci anche il conservante E250, il nitrato di sodio. Un vero concentrato di porcherie! Occhio all'etichetta!

Ogni tanto nel carrello della spesa, mio marito ci ficca il surimi; a me non ha fatto mai impazzire, sapendo per vie traverse che polpa di granchio vera non è e comunque il gusto non mi piace affatto.
In effetti questo prodotto è un miscuglio di carni di pesce come scarti di merluzzo, sgombro e carpe asiatiche di qualità scadente e poco controllati, pressato e con aggiunta di sostanze come la fecola di patate che migliora la conservazione, l'albume d'uovo che conferisce tonalità chiare e un aspetto lucido, grassi vegetali, aromi artificiali e glutammato. Per conservare al meglio il surimi si usa il sale e lo zucchero, polifosfati mentre la tinta arancione viene fatta con coloranti artificiali. E sarebbe pesce!!!!



Altro  prodotto da tenere d'occhio è la panna spray.
Se non facciamo attenzione prendiamo una confezione piena di sciroppo di glucosio, latte in polvere, aromi artificiali, addensanti, conservanti e mono e digliceridi degli acidi grassi.
Occhio anche a quelle spacciate per vegetali, o light, perchè contengono spesso zuccheri, grassi, e additivi, caseinato di sodio e siero del latte in polvere, cioè derivati dal latte vaccino. 
Per nulla dietetiche insomma...e per niente vegetali!






Armiamoci di occhiali e lente d'ingrandimento, spesso le scritte sono talmente piccole che si riesce con difficoltà a leggerle e leggiamo bene cosa acquistiamo.




giovedì 21 luglio 2016

Uova scalogno e zafferano

Estate, poca voglia di cucinare, ma tanta voglia di piatti veloci e gustosi.
Una semplice ricetta di uova strapazzate da gustare sia calda che fredda con due ingredienti fondamentali: scalogno e zafferano.









Per prepararla servono:

6 uova
2 scalogni di media grandezza
1 bustina di zafferano
2 cucchiai di panna per sciogliere lo zafferano
sale e olio q.b.

Sbattete le uova in una ciotola insaporendole con un pizzico di sale e lo zafferano sciolto precedentemente nella panna.
In una padella antiaderente  con un cucchiaio di olio fate saltare lo scalogno affettato per circa 5 minuti.
Versateci poi le uova allo zafferano  e cuocete a fiamma dolcissima mescolando con un cucchiaio di legno e mantenendole morbide.



mercoledì 27 gennaio 2016

Torta salata pizza twist



Ho rubato un'idea che ho trovato su una rivista di cucina  una pizza twist molto veloce ma anche di bell'aspetto e di buon gusto.
Ve la voglio proporre sperando di fare cosa gradita a chi vuole preparare uno snack appetitoso , una merenda gradevole e velocemente.

Ingredienti:

2  - rotoli di pasta sfoglia  rotonda
1  - mozzarella per pizza  (contenente meno latte , piu' asciutta)
1  - barattolo o bottiglia  di passata di pomodoro
      sale , pepe q.b.
1    tuorlo d'uovo per spenellare il sopra della torta pizza twist

Preparazione:

Tagliare a pezzetti piccoli la mozzarella:
Aprire le due pasta sfoglia  stendere la prima e coprirla col pomodoro successivamente, 
stendere la mozzarella fatta precedentemente a pezzetti .
Prendere l'altra pasta sfoglia e sovrapporla a quella farcita.
Porre nel centro un bicchere capovolto e con un coltello tagliare a fette  come a margherita...
ogni "petalo" attorcigliarlo bene   fino ad esaurimento "petali".(vedi immagine torta )
Spenellare col tuorlo un po' sbattuto la superficie
Metere in forno per 20/25 Min. a  180°

Buon appetito , se potete e volete, lasciate un vostro parere.
Ringrazio e saluto.



giovedì 14 gennaio 2016

Torta di rose con mele

Torta di rose con mele



 Una ricetta che  avevo prelevato da un ricettario regalatomi da una mia amica ... e' adattissima per la prima colazione o  per uno snack di merenda , ottimo non dolcissimo con poche calorie....
Provatela e' davvero invitante e si presenta molto bene.


 Ingredienti :

300    gr.  farina 00
50      gr. burro
8        gr. lievito di birra fresco  opp. 70gr, di lievito madre
60      gr. zucchero  piu'  1  cucchiaio
1             uovo
100    ml. di latte
1        limone
          Zucchero a velo
2        mele

 Preparazione 

Togliete il burro dal frigo mezz’ora prima per farlo ammorbidire, setacciate la farina e disponetela a fontana sul piano di lavoro.
Sciogliete il lievito (madre o di birra) nel latte tiepido, versate al centro della fontana il burro, l’uovo, il latte col lievito, 60 gr di zucchero e la buccia grattugiata di mezzo limone, mescolate gli ingredienti e lavorate l’impasto per dieci minuti sul piano di lavoro.
Mettete a lievitare in una terrina coperta con panno o pellicola per tre ore.
Nel frattempo preparate il ripieno: pulite le mele, togliete il torsolo e la buccia, poi fatele a dadini molto piccoli, condite con un cucchiaino di zucchero e il succo di mezzo limone.
Riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello in modo rettangolare, poi aggiungete il ripieno con le mele.
  1. Tagliate a strisce larghe 4-5 cm, arrotolate e sistemateli nello stampo con la carta forno.

    Torta di rose con mele

    Lasciate lievitare una seconda volta coperta per un’ora e mezza.
    Accendete il forno a 180 gradi.  Infornate per 45 minuti, controllando la doratura in superficie.
    Togliete dal forno e fate intiepidire, spolverate di zucchero a velo e servite in tavola.